La migliore musica da ascoltare mentre si studia

Ascoltare della buona musica mentre si studia o si fanno i compiti, può essere un ottimo modo che può aiutarci a rilassare e che può favorire la nostra concentrazione.

Ovviamente il volume deve essere lasciato basso, in modo da costituire solo un piacevole sottofondo.

Alzare troppo il suono potrebbe avere degli effetti dannosi e controproducenti, distraendoci eccessivamente da ciò che stiamo facendo. Nel seguente paragrafo vedremo meglio insieme come utilizzare la musica per migliorare la nostra concentrazione nello studio.

Quale musica ascoltare quando si studia

In primo luogo va detto che nella scelta del tipo di canzoni e di musica da ascoltare mentre si studia, influisce, ovviamente, il proprio gusto personale e i propri interessi musicali.

Ognuno di noi, infatti, ha i propri artisti o gruppi di riferimento per cui ciascuno può considerare più o meno piacevole ascoltare un determinato genere musicale.

Ciò premesso, va però detto che vi sono dei tipi di musica più adatti di altri alla fase di studio.

In linea generale la musica così detta “da camera” e la musica classica sono perfette per creare un’atmosfera serena e rilassata.

Altro genere molto adatto quando si svolgono dei compiti, si scrive o si studia, è quello jazz.

Una delle caratteristiche principali di questo stile musicale, infatti, è quello di essere prevalentemente strumentale.

Le parti cantate sono estremamente ridotte, soprattutto nelle prime forme di musica jazz, e ciò costituisce un valido aiuto per la nostra mente che non viene “attirata” o distratta dalle parole.

Quando si conosce o si ascolta un testo musicale, infatti, si è portati istintivamente a “sentire” le parole e a canticchiarle.

Ciò va bene mentre siamo sotto la doccia ma non quando stiamo studiando perché potremmo essere rapiti dalla canzone!

I pezzi jazz, invece, creano un giusto “sound” di sottofondo, aiutano a distendersi e non distraggono dal ragionamento. Anche la musica “country” o quella “latino americana” in versione karaoke (ossia senza parole) sono ideali per accompagnare i nostri momenti di studio.

Dove trovare la musica da ascoltare mentre si studia

Su Internet si possono trovare migliaia di pezzi musicali da utilizzare come sottofondo. Esistono perfino delle App e delle piattaforme che consentono di ricercare le canzoni per genere musicale o per “atmosfera”.

Basta digitare “relax” oppure “studio” o “lavoro”, per trovare le canzoni più adatte alla propria situazione.

Una delle app più famose e utilizzate del momento è “Spotify” che dà accesso gratuitamente al più grande catalogo di canzoni e di pezzi musicali.

Nella versione “premium” ossia a pagamento, le playlist sono personalizzabili e si possono perfino scaricare per essere ascoltate offline quando non si ha una connessione Wi-Fi o 3G/4G attiva.

Altre piattaforme online consentono anche di visionare e ascoltare le playlist create da altri utenti e permettono di sentire i pezzi più scaricati dagli altri studenti. Tramite la creazione di un proprio account, inoltre, è possibile riascoltare i propri pezzi preferiti e le playlist più amate su tutti i propri dispositivi elettronici come PC, smartphone, Tablet e, perfino, sui moderni smart watch.

Leave a Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *