Lingue, quale lavoro dopo la laurea? Le possibili carriere che è possibile intraprendere

Studiare Lingue è certamente molto interessante, tant’è che essa si attesta da sempre tra i corsi di laurea più frequentati. Tuttavia ultimamente si sente troppo spesso parlare di crisi per le lauree umanistiche, specialmente per quanto riguarda l’inserimento nel mondo del lavoro. In realtà sono molti i possibili sbocchi professionali per i laureati in Lingue e oggi, in questo articolo, vogliamo elencarvene alcuni.

1. Traduzioni e ripetizioni
Un primo lavoro, in realtà già fattibile durante il percorso accademico, è certamente quello di svolgere traduzioni o dare ripetizioni a studenti liceali. Questo può essere un lavoro molto comodo, in quanto molto spesso potrete organizzare il vostro tempo comodamente. Inoltre non pensate che i guadagni siano di poco conto: se riuscite a ottenere un buon numero di ‘clienti’ le vostre entrate saranno più che dignitose.
2. Guida turistica
Questo è un classico per gli studenti di Lingue. Lavorare nell’ambito del turismo può essere davvero molto interessante, specialmente per chi ha grande interesse per la cultura. Ad esempio si potrebbe cercare lavoro all’interno dei musei, dove è sempre richiesta la figura di guida turistica che sappia parlare molte lingue.

3. Hostess o steward
Un settore che non è mai in crisi e che anzi continua ad assumere è quello del personale di bordo nel campo del trasporto aereo. La conoscenza perfetta dell’inglese e di un’altra lingua è requisito fondamentale per partecipare alle selezioni. Perchè non provare?
4. Esperienze al Parlamento Europeo
Anche il Parlamento Europeo (così come, in verità, le altre istituzioni comunitarie) assumono giovani laureati. Anche qui il requisito fondamentale è la conoscenza di una lingua. Si tratta di carriere di elevatissimo prestigio e di ottimo trattamente economico. Una strada assolutamente da provare.

5. Ricerca e insegnamento accademico
Se vi piace il mondo universitario potreste proseguire tentando di ottenere un dottorato di ricerca che vi inizi alla carriera accademica. Anche qui si tratta di posti di grande prestigio, specialmente se si ha l’obiettivo di diventare professori universitari. Chiaro però che ci vuole moltissimo impegno considerata la competizione che c’è in questo campo.
6. Lavoro all’estero
Non è questa un’occupazione ben determinata ma la conoscenza delle lingue vi permetterà senza ostacoli di provare esperienze all’estero. E questo sia che vogliate trasferirvi definitivamente sia che vogliate semplicemente accumulare esperienze temporanee da mettere nel curriculum. In questo gli studenti di Lingue sembrano essere i più avvantaggiati, vista la conoscenza di svariati idiomi stranieri.

Migliori Università di Lingue in Italia

Perchè scegliere un partner che ha studiato Lingue

Quanti studenti di Lingue riescono a laurearsi in corso?

In quali corsi di laurea è più facile laurearsi in corso

Condividi questo articolo con i tuoi amici