Importanti novità sull’esame da Avvocato

Come sappiamo, in passato è stato approvata la riforma dell’esame da Avvocato che prevederà modalità ben più severe e dure di quelle del passato. In sintesi non si potranno più utilizzare i codici commentati (e chi ha già sostenuto l’esame o è sul punto di sostenerlo sa qual è l’importanza fondamentale di poter consultare la più recente giurisprudenza sul caso oggetto delle tracce); e per quanto riguarda l’orale sarà molto più pesante, essendo prevista una serie di materie (tra cui diritto civile, diritto penale e le due procedure) che prevedono una mole di studio certamente elevata.

Ma una buona notizia arriva in questi giorni. La riforma sembra infatti essere rinviata almeno di un anno. Così tutti coloro che sosterranno l’esame nel 2017 lo sosteranno con le modalità del passato. Un sospiro di sollievo dunque per tutti gli aspiranti avvocati che potranno contare su una proroga delle precedenti modalità d’esame.

Altri argomenti interessanti per gli studenti di Giurisprudenza:

Migliori Università di Giurisprudenza in Italia

Giurisprudenza, in arrivo accesso diretto al concorso in magistratura?

Giurisprudenza, essere fuori corso è la regola: ecco tutti dati di un fenomeno preoccupante

Il 70% dei laureati in Giurisprudenza trova lavoro entro 5 anni dalla laurea

Condividi questo articolo con i tuoi amici