Uomini più ricchi del mondo: chi sono e cosa possiedono

Ogni anno la rivista americana Forbes pubblica la lista degli uomini più ricchi del mondo. Si tratta di soggetti dai patrimoni praticamente infiniti, quantificabili in svariati miliardi di dollari divisi tra liquidità, aziende e altri tipi di beni. Queste persone sono soprattutto geni nel campo dell’imprenditoria e non è un caso che i più tra essi (salvo eccezioni, come vedremo) sono statunitensi: probabilmente gli Stati Uniti sono infatti il Paese in cui la legislazione fiscale ed economica permette maggiormente di raggiungere il successo. E’ statunitense, tra gli altri, anche l’ultimo entrato in graduatoria in ordine cronologico, cioè il proprietario e fondatore di Facebook Mark Zuckerberg che, grazie al popolarissimo social network, ha accumulato una fortuna. E’ da notare inoltre come tantissimi se non tutti gli uomini più ricchi del mondo sia non laureati: segno che si può avere successo nella vita anche senza andare all’Università. LEGGI ANCHE: START UP BOCCIATA IN ITALIA FATTURA MILIONI IN AMERICA

L’uomo più ricco del mondo: Bill Gates

L’uomo più ricco del mondo è il proprietario e fondatore di Microsoft Bill Gates. Egli è stato l’uomo più ricco del mondo ininterrottamente dal 1996 al 2009; poi dopo alcuni anni in cui ha ricoperto il secondo e il terzo posto si è di nuovo piazzato al vertice della classifica. Il suo patrimonio è attualmente stimato in 69 miliardi di dollari: un’infinità. D’altro canto se pensiamo a quanti pc Microsoft sono utilizzati nel mondo ci rendiamo conto di come Bill sia il più ricco del mondo ma questo titolo sia ampiamente meritato per la rivoluzione tecnologica (e i miglioramenti cui essa ha portato) che è stata introdotta con l’invenzione del personal computer.

Il re dei vestiti low cost: Amancio Ortega

Il secondo uomo più ricco del mondo e il più ricco d’Europa è Amancio Ortega, imprenditore 80enne spagnolo. Ha iniziato a lavorare a 14 anni e la sua tenacia e abilità imprenditoriale gli hanno permesso di creare Inditex, leader mondiale del vestiario low cost: Inditex detiene infatti la totalità o la quota di maggioranza dei marchi Zara, Pull&Bear e Bershka. Tutti i marchi cui siamo affezionati non solo per la qualità e il design dei vestiti ma anche per i bassi prezzi cui essi vengono venduti nel mondo intero. Questo ha fatto la fortuna di Amancio Ortega che oggi può contare su un patrimonio di circa 65 miliardi di dollari.

The legendary value investor: Warren Buffett

Warren Buffet è il terzo uomo più ricco del pianeta e il secondo degli Stati Uniti d’America. La sua fortuna è dovuta alla sua grandissima abilità nel value investing, cioè l’attività consistente nell’acquistare titoli azionari e finanziari al di sotto del reale valore, rivalutarti per poi rivenderli. Si tratta così di un investitore che ha agito nei più svariati campi, in primis quello assicurativo. Si è distinto, tra le altre cose, dagli altri uomini più ricchi del mondo per la sua grandissima generosità: ha donato infatti nel corso della sua vita l’esorbitante cifra di 37 miliardi di dollari alle popolazioni del Terzo mondo. La sua grande attività nel settore degli investimenti finanziari lo ha reso meritevole della nomina di legendary value investor.

Il magnate delle telecomunicazioni: Carlos Slim Helù

L’imprenditore messicano Carlos Slim Helù, 76 anni, è stato per alcuni anni l’uomo più ricco del mondo con un patrimonio di 76 miliardi di dollari. Oggi il suo patrimonio ammonta a “soli” 50 miliardi: cosa che gli vale il quinto posto nella graduatoria degli uomini più ricchi del mondo. La principale attività di Carlos Slim è certamente consistente nella proprietà di Telmex, Telcel e America Movil, le tre principali compagnie telefoniche sudamericane (si calcola che queste tre insieme gestiscano più di 100 milioni di utenti). Oltre a ciò si ravvisano grandi investimenti nel settore bancario ed assicurativo. Nel suo patrimonio può infine vantare anche azioni in una delle più grandi imprese del mondo, Apple, della quale detiene una partecipazione attorno al 3% del capitale sociale.

Il cuore di Amazon.com: Jeff Bezos

Jeff Bezos è oggi il quinto uomo più ricco del mondo con un patrimonio di 45,2 miliardi di dollari. Ha accumulato la sua fortuna grazie alla fondazione del sito Amazon.com, dedicato agli acquisti online e diventato sempre più leader nel settore. Oltre a ciò Bezos ha anche fatto recenti investimenti nel campo dell’editoria: è suo infatti il più antico giornale di Washington, il Washington Post.

Il creatore di Facebook: Mark Zuckerberg

Il suo patrimonio ammonta a 45 miliardi di dollari. Mark Zuckerberg non solo è il sesto uomo più ricco del mondo ma è anche di gran lunga il più giovane della top ten: mentre infatti gli altri uomini più ricchi del mondo hanno un’età media superiore ai 70 anni, il grande Mark Zuckerberg è nato nel 1984 e ciò fa di lui un vero prodigio. Probabilmente il suo è anche il nome più conosciuto tra le giovani generazioni per la sua grandissima creazione: il social network Facebook fondato nel 2004 e che oggi conta più di 1 miliardo di utenti (praticamente una persona su 7 nel mondo ha un account su questo sito, numeri incredibili se consideriamo che una fetta consistente del pianeta non ha un corrente accesso a Internet). Ultimamente poi l’intelligente magnate americano ha fatto anche nuovi investimenti, tra cui spicca quello per l’acquisizione dell’app di messaggistica Whats App, acquisita per 16 miliardi di dollari (cifra pagata per lo più versando come corrispettivo azioni di Facebook, ndr). Oggi occupa la sesta posizione ma non è difficile prevedere che il suo patrimonio continuerà a lievitare e chissà che in futuro non riesca a scalare qualche posizione, specialmente se si considera che fino allo scorso egli non era neanche nella top ten e in solo un anno è riuscito a scalare la classifica fino a occupare la sua attuale egregia posizione.

Condividi questo articolo con i tuoi amici