Accesso all’Avvocatura, gli studenti non ci stanno: parte la raccolta firme contro la riforma forense

Accesso al mondo della libera professione forense sempre più complesso per esplicito volere del legislatore che, con la riforma forense, vuole introdurre una serie di sbarramenti in entrata. In particolare fa discutere la scelta di rendere necessario lo svolgimento di un corso di formazione post laurea a numero chiuso e a pagamento: cosa che secondo molti finirà con il limitare il diritto allo studio, specialmente per le fasce sociali meno abbienti.

Non solo questo però: a suscitare la rabbia degli aspiranti professionisti del diritto vi sono anche le rinnovate (e più complesse) modalità d’esame che prevedono meno ore per poter redigere gli elaborati (due pareri e un atto giudiziario) nonché l’impossibilità di avvalersi dell’ausilio del codice annotato con la giurisprudenza. Per questi motivi sul web si sta svolgendo da qualche giorno una raccolta firme online sul sito web change.org (che è un portale internazionale per raccolta di petizioni). Detta raccolta è curata dal Coordinamento no riforma forense. Di seguito vi proponiamo il link per accedere alla petizione e poterla sottoscrivere.


Petizione Comitato no riforma forense