Tantissimi studenti esclusi dalle borse di studio a causa dei nuovi criteri Isee

E’ caos per quanto riguarda la distribuzione delle borse di studio agli studenti. Le nuove regole fiscali adottate per la compilazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), che certifica lo stato di ricchezza di un determinato stato di famiglia, ha comportato l’esclusione dal beneficio di tantissimi studenti. Come riporta oggi il Corriere della Sera quest’anno hanno potuto fare richiesta il 20% in meno degli studenti rispetto agli anni passati. La situazione appare drammatica soprattutto in alcune regioni: in Sicilia, ad esempio, la percentuale tocca una quota del 40%.

In alcuni casi però le Regioni stanno correndo ai ripari. Stando all’articolo del Corriere della Sera infatti “alcune regioni hanno deciso di tamponare l’emergenza: dopo Emilia Romagna, Toscana, Puglia e Sardegna anche la Regione Lazio e l’ERSU di Catania si sono dimostrate disponibili ad un aggiornamento delle soglie già da quest’anno”.


Ciò non toglie comunque che, a prescindere dai fatti più recenti, nel nostro Paese i benefici a favore degli studenti meritevoli non possono certamente definirsi soddisfacenti. In Italia, infatti, godono di sussidi circa il 10% degli studenti. Se pensiamo che in altri Paesi europei, come la Svezia, questa percentuale tocca il 70% ci rendiamo conto di come ci sia ancora molto da fare per rendere effettivo il diritto allo studio nel nostro Stato.