Media ponderata: come si calcola, voto di laurea, formula, definizione, significato

Tantissimi Atenei hanno introdotto un nuovo modo di calcolare il voto di laurea. E’ stato infatti abbandonato la classica media aritmetica (il cui calcolo consisteva nel sommare i voti presi in tutte le materie sostenute e poi dividere il risultato per il numero delle materie ed è stato accolto il principio più meritocratico della media ponderata. Esso ha suscitato non poche polemiche tra gli studenti visto che moltissimi hanno visto abbassarsi la propria media in virtù del nuovo calcolo da effettuare. In questo articolo cercheremo di spiegarvi cosa è la media ponderata, come si calcola e che valenza ha ai fini del voto finale.

 

Cosa è la media ponderata

La media ponderata è una media che si basa sul numero dei crediti di una materia. Questo perchè si presume che una materia con più crediti sia più lunga e complessa (e pertanto un voto positivo e negativo peserà di più sulla media complessiva) a differenza delle materie più brevi che viceversa sono più semplici e quindi permettono di prendere voti alti più facilmente. Per fare un esempio pratico prendere 30 in una materia da 12 crediti sarà certamente più vantaggioso che prendere lo stesso voto in una materia da 7 crediti.

 

Perchè è stata inserita la media ponderata?

Per creare un sistema di voto più meritocratico. Non erano pochi coloro che prendere voti alti nelle materie più piccole o nelle c.d. materie complementari riuscivano ad avere voti soddisfacenti. Così per avere il massimo dei voti alla laurea bisognerà far bene ed avere una grande preparazione anche nelle materie più grandi e difficili.

Come si calcola la media ponderata?

Il calcolo della media ponderata è certamente più complesso rispetto a quello della media aritmetica. Esso consiste in una formula aritmetica nella quale prima si moltiplicano i voti per il numero dei crediti di ciascuna materie, si sommano i risultati tra loro e alla fine si dividerà il risultato per il numero dei crediti complessivi.

La formula è la seguente:

Abbiamo tre esami che chiameremo E1, E2 e E3. Ognuno di questi ha un tot di crediti che definiremo C1, C2 e C3.

Bisogna dunque effettuare inizialmente questo calcolo: (E1 x C1) + (E2 x C2) + (E3 x C3) = R

Ottenuto il risultato R va diviso per il numero dei crediti totali sommati tra loro: R / C1 + C2 + C3 = MEDIA PONDERATA

 

Come incide sul voto di laurea la media ponderata

Incide tantissimo perchè come sapete il voto di laurea di partenza, escluso il bonus assegnato alla discussione della tesi, è proprio calcolato sul voto di laurea. Pertanto partire con un voto più elevato garantirà un voto proporzionalmente più elevato alla laurea.
Più precisamente, per ottenere il voto di laurea partendo dalla media ponderata dovrete effettuare questo calcolo:
MEDIA PONDERATA x 110 / 30 = VOTO DI LAUREA DI PARTENZA

Condividi questo articolo con i tuoi amici