Studente inventa motore di ricerca migliore di Google?

Che Google sia il migliore motore di ricerca tra quelli attualmente disponibili non ci piove. Tuttavia c’è chi prova a studiarne eventuali punti deboli per poter approdare a risultati ancora migliori.

È certamente il caso dello studente che ha studiato e messo in pratica un algoritmo che sembra dare risultati più precisi (e quindi migliori qualitativamente) di Google nel 22% delle ricerche e in certi settori anche nel 47% dei casi. Roba impressionante.
Adesso il nuovo algoritmo, per il quale Anmol Tukrel (questo il nome dello studente protagonista della storia) ha utilizzato un pc e l’accesso all’archivio del New York Times nonchè 60 ore di lavoro per costruire il relativo codice, è stato inviato all’High School Journal of Science per essere analizzato e valutato approfonditamente.


Egli ha comunque dichiarato che non cambierà i suoi obiettivi futuri, qualsiasi saranno gli esiti della valutazione: “Per essere sincero, trovo che sia estremamente stupido mollare – ha dichiarato -. È da arroganti pensare che la propria idea sia così brillante da non aver più bisogno di imparare nulla”.

La storia che vi abbiamo raccontato è certamente intrigante. Appare tuttavia difficile credere che un solo studente in sole 60 ore di lavoro sia riuscito a mettere a punto un motore di ricerca migliore di quello di una compagnia come Google che ha a disposizione fondi praticamente illimitati per la ricerca di nuove tecnologie sempre più avanzate ed inoltre può servirsi delle conoscenze di una squadra di ingegneri tra le migliori del mondo nel settore informatico.