Università: com’è facile laurearsi online

Le Università online costituiscono una fetta sempre più grande dell’istruzione post-scolastica italiana: fino a qualche anno gli iscritti non superavano che l’1% del totale degli universitari d’Italia, oggi il numero si è certamente più che moltiplicato. Ma sono davvero di buona qualità le Università online? Abbiamo cercato su internet per cercare di capirne di più.

Anzitutto cosa sta dietro le Università online? Un grande, grandissimo business milionario. Non è infatti casuale che dietro le Università telematica ci siano proprietari più o meno potenti come banche, lobby, grandi e grandissimi imprenditori. E questo è certamente uno dei motivi, forse il principale, per il quale in Italia il fenomeno dell’e-learning ha preso piede molto più che nel resto d’Europa: ci sono ben 11 Atenei telematici (nelle altre Nazioni ce ne sono una o due) e ciò nonostante il fenomeno dell’insegnamento a distanza sia nato da noi molto più recentemente che in altri Paesi, come ad esempio nel Regno Unito ove se ne parla già da almeno 40 anni.

“Il vero problema è che le università telematiche, molte delle quali non avrebbero nemmeno i requisiti minimi per esistere, si sono trasformate in pochi anni in luoghi dove ottenere con facilità una laurea, che serve poi a farsi strada nella pubblica amministrazione. Con titoli del tutto equivalenti alle lauree statali sia come punteggio per i concorsi, che per gli avanzamenti di carriera”, spiega Giovanni Azzone, docente al Politecnico di Milano, vicepresidente del Cnvsu (Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario).

Anche l’età degli studenti iscritti va in questa direzione: moltissimi hanno già sopra i 25 anni e i più lo fanno per acquisire la laurea, in tutto e per tutto equiparata a quella conseguibile nelle Università pubbliche, per migliorare la propria posizione lavorativa. Insomma, sembrerebbe una sorta di scorciatoia, tanto per le difficoltà quanto per le tempistiche, per arrivare con meno sacrifici all’ambito titolo.

Meno sacrifici, forse, ma non certo dal punto di vista economico. Laurearsi in Università telematiche può costare infatti anche 12 mila euro per la laurea triennale. E chi è disposto a sborsarli sarà equiparato a chi ha affrontato altri tipi di percorsi. Forse o probabilmente meno agevoli di quelli telematici.

laurea-online-300x250

Condividi questo articolo con i tuoi amici