Copiano tutti all’esame ma uno studente denuncia: ecco com’è andata a finire

Non devono essere particolarmente felici i 200 e più studenti che hanno sostenuto la prova scritta di Amministrazione e Controllo all’Università di Modena e Reggio Emilia: per loro l’esame dovrà sostenersi di nuovo perchè, scriveva in un primo momento l’Ateneo, vi erano state gravi irregolarità nello svolgimento della prova. Ulteriori spiegazioni sono state fornite successivamente, spiegando che l’esame è stato oggetto di copiatura di massa da parte degli studenti. Così sono scattate le polemiche, specialmente perchè l’esame è stato annullato in blocco, senza fare alcuna distinzione tra chi avesse effettivamente “barato” e chi no.

La cosa curiosa è che a far scattare l’allarme è stato uno studente partecipante alla prova; studente sul quale è meglio cada l’anonimato, stante la grandissima rabbia degli altri partecipanti alla prova, i quali ormai si sentivano praticamente certi di aver passato l’esame. Lo studente che ha denunciato ha spiegato, si apprende, nei minimi dettagli le modalità con cui alcuni soggetti dall’esterno hanno passato il compito, permettendo agli esaminandi di ottenere un ottimo risultato.

Adesso l’esame si svolgerà nuovamente e a nulla sono valse e varranno le feroci polemiche divampate anche nei social network per quanto è accaduto. Qualcuno spera ancora che i responsabili della ‘copiatura di massa’ si presentino ai responsabili del corso, permettendo di evitare che le conseguenze del fatto si ritorcano anche contro chi non c’entrava niente. Ma ormai il tempo sembra scaduto: una deliberazione del consiglio del dipartimento di Comunicazione ed Economia ha annullato la prova.

Il Dipartimento di Comunicazione ed Economia ha infine minacciato possibili azioni legali a tutela dell’immagine dell’Ateneo.

Condividi questo articolo con i tuoi amici