Le coppie che vanno in campeggio hanno una vita sessuale migliore degli altri

Si sa che la vita quotidiana trascorsa in città è piena di ansie, preoccupazioni, impegni e tanto altro. E’ per questo che molto spesso trascorrere del tempo fuori, specialmente a contatto con la natura, può avere tantissimi effetti benefici sul nostro corpo, tra i quali l’aumento della serenità e di altre qualità come ad esempio la creatività nel fare qualcosa.

Ma il tempo trascorso all’aria aperta e a contatto con la natura sembra anche migliorare il rapporto di coppia. Difatti secondo un’inchiesta fatta dal giornale inglese Daily Mail e che ha avuto ad oggetto l’analisi di 500 coppie comprese tra i 25 e i 50 anni di età, sembra che andare in campeggio o comunque trascorrere del tempo e dormire in mezzo alla natura migliori l’affiatamento intimo di una coppia. Stare lontani dallo stress quotidiano può quindi essere un toccasana per aumentare la passione in un rapporto.

Il 90% dei partecipanti al test hanno affermato di aver avuto un maggior numero di rapporti sessuali sia durante la permanenza al campeggio che nei giorni successivi. Intervistati su questo il 45% ha affermato che questo è dovuto al contatto con la natura mentre il 30% ha attribuito i meriti di ciò al fatto che stando lontani dalle preoccupazioni; infine il 9% ha affermato che l’esperienza in campeggio ha avuto un effetto afrodisiaco, dando la possibilità alla coppia di vivere più momenti vicino.

Le tesi per cui vivere in natura riduce lo stress è la riduzione dei livelli di cortisolo, l’ormone dello stress. Si abbassa anche la pressione sanguigna e rallenta il battito cardiaco. In poche parole, andare nel bosco è una vera e propria medicina; si comporta come un anti-depressivo e aumenta nostri stati d’animo e, a sua volta, le nostre pulsioni sessuali. E’ quindi consigliato a tutti coloro sentano il bisogno o la voglia di rinvigorire la passione con il partner.

Condividi questo articolo con i tuoi amici