Esclusiva Studenti Unict: le novità del regolamento didattico d’Ateneo per l’Anno Accademico 2015/2016

Lo scorso 6 Maggio si è riunito il Senato Accademico dell’Università di Catania. Molti i punti all’ordine del giorno, alcuni dei quali particolarmente rilevanti per gli studenti. Azione Universitaria era presente all’assemblea con il rappresentante Claudio Bellamia. Si è discusso del Nuovo Regolamento Didattico d’Ateneo. Un primo elemento di novità riguarda la possibilità, voluta dai rappresentanti, di garantire agli studenti il diritto di poter rifiutare il voto di una qualsiasi prova d’esame (sia scritta che orale).

Altro punto cardine dell’assemblea è stato quello inerente l’introduzione di due nuove figure di studente, lo “studente atleta” e lo “studente in situazione di difficoltà”, e il mantenimento della figura dello studente lavoratore. Per queste tre particolari categorie ogni struttura didattica può concedere, grazie ad alcune norme del regolamento, una riduzione della frequenza. Ancora, gli studenti appartenenti a una delle tre classi sopracitate, possono usufruire degli appelli riservati ai ripetenti, ai fuoricorso e ad alcune altre attività di supporto didattico. A tal proposito arrivano le dichiarazioni del senatore Bellamia: “la figura dello studente lavoratore è stata spesso al centro di una gran confusione. Con le norme del neoregolamento, finalmente, si potrà mettere fine al caos e tutelare maggiormente questi universitari”.

Il 2015/2016 dovrebbe prevedere una nuova disciplina per le prove intermedie. Grazie ad uno speciale comma del Nuovo Regolamento Didattico, ogni dipartimento potrebbe essere in grado di programmare, durante il ciclo di lezioni, una pausa da destinare appunto a prove in itinere e appelli straordinari. Inoltre, proprio riguardo la questione esami, è emersa la necessità di distribuire equamente le date lungo tutto il periodo previsto per gli appelli al fine di evitare inconvenienti sovrapposizioni di date tra differenti discipline. Soddisfatto il Presidente di Azione Universitaria, Francesco Ferlito, che ha così commentato gli sviluppi dell’Assemblea: “attraverso il nostro lavoro cerchiamo di rendere più agevole il percorso agli studenti catanesi. Sono felice per quel che è stato fatto riguardo il Nuovo Regolamento Didattico, i risultati fin qui ottenuti rappresentano un bel punto di partenza per il futuro”. Adesso il Regolamento, dopo essere stato approvato dal Senato, attende la ratifica da parte del MIUR.

Condividi questo articolo con i tuoi amici