Cagnolina veglia il padrone dopo la morte, poi…..

I cani sono certamente gli animali più fedeli all’uomo e lo dimostra il fatto che sono sempre più i padroni e gli amanti di queste splendide creature. Chi si staccherebbe dal proprio cucciolo o cucciola? Probabilmente nessuno. E se anche si sentono spesso storie di maltrattamenti è certo che chi commette questi delitti sia la minor parte, probabilmente con problemi psicologici o altro. Perchè è davvero impossibile voler e poter far male ai cani da parte di chi li ama, di chi li comprende, di chi fa di tutto per renderli felici.

Oggi vogliamo raccontarvi la storia del rapporto indissolubile tra Penelope, una femmina di Pinscher nano di 10 anni, e il suo padrone 82enne. Il padrone è morto qualche giorno fa ed è stato l’ennesimo dramma della solitudine, in quanto è stato ritrovato solo giorni dopo morto nel suo letto quando non avendolo visto per giorni i vicini hanno chiamato le forze dell’ordine.


Ma la notizia più sconvolgente e emozionante la si è certamente appresa quando ci si è introdotti nella casa dello sfortunato anziano. Accanto a lui, infatti, c’era il suo cane, Penelope, deceduta anch’essa dopo aver vegliato costantemente il suo padrone senza neanche l’accenno di un abbaio. Gli inquirenti sostengono che probabilmente sia morta di fame. Morta di fame per non aver lasciato il suo padrone neanche un attimo, neanche dopo morto. Un amore così immenso solo i cani sanno regalarlo. Questa è l’ennesima storia che lo conferma.